Sinossi

Descrizione:

La società “benpensante” si cura solo della facciata delle vicende, senza davvero adottare misure pragmatiche alla risoluzione dei drammi sociali che affliggono i nostri tempi.
Tra di esse spiccano l’asservimento di tante ragazze da parte di individui senza scrupoli, fagocitate a poco a poco dalla brutalità della strada, ma anche la premura misurata di molti figli verso genitori anziani, ognuno impegnato com’è a rincorrere il proprio particolare benessere.
E, come accade dalla notte dei tempi, l’individuo che più ha conservato semplici quanto irrinunciabili peculiarità morali, quali l’affetto e l’amicizia disinteressata, versa spesso per assurdo in una condizione di solitudine pressoché totale, non rientrando per caratteristiche in nessun ingranaggio pubblico, oliato per lo più da egoismo, superficialità e scostamento da cose e persone.

 

Trama:

Un uomo anziano, Pietro, e il suo rapporto con una prostituta, Irina, affetto inatteso dei suoi ultimi anni di vita. Ma Irina scompare, conseguenza scontata delle nuove leggi sul “decoro urbano”, che puniscono clienti e prostitute. Alla sua ricerca, mosso da un sentimento di pietà per Pietro, si metterà Gianni, un ex poliziotto. Sarà l’incontro con un collega a rivelare a Gianni la triste verità e la fine drammatica a cui la ragazza è andata incontro. In un settore, quello del sesso a pagamento, in fase di ridimensionamento, Irina era solo un ramo secco, un oggetto inutile di cui disfarsi nel modo più disumano.